I compiti del compagno

Nei miei post mi riferisco sia a uomini che a donne, infatti sono sempre di più gli uomini che vanno a vivere da soli, oppure che si occupano a tempo pieno della casa nell’attesa di trovare lavoro, mentre la compagna lavora. Li ammiro molto.

Ciononostante la maggior parte dei compiti di casa viene svolta ancora dalle donne, però il compagno può aiutarci.

Fate in modo fin dall’inizio della nuova vita insieme che lui prenda in carico una parte di mansioni domestiche affinché vi elimini alcune incombenze.

Potete iniziare responsabilizzandolo con piccoli compiti, ad esempio può occuparsi della spazzatura, sparecchiare e apparecchiare, niente di straordinario ma ogni volta che mio marito se ne occupa io posso rilassarmi.

All’inizio della nostra convivenza, non volevo che mio marito invadesse il mio campo, ma poi ho capito che lui aveva voglia di aiutarmi e io dovevo prenderla in modo positivo, credetemi con il tempo lo accetterete e sarete pronte a qualsiasi contributo che lui vi offrirà , anche se molte volte proverà a scavalcarvi , troverete un punto d’incontro e riuscirete ad andare d’accordo.

Io so che una volta che mi metto a tavola per cenare la mia giornata lavorativa è finita perché mio marito pensa a sparecchiare, caricare la lavastoviglie, pulire piano cottura e lavello e passare l’aspirapolvere per raccogliere le briciole, ma se è stanco e mi carica solo la lavastoviglie per me va bene è sempre una cosa in meno che devo fare io.

Sono fortunata sicuramente, ma già se solo vi sparecchia è tanto, non vi lamentare, urlandogli dietro che lui non pensa a niente, ma ammirate solo la sua buona volontà.

Anche se il vostro compagno è la persona più ordinata e pulita che voi abbiate mai conosciuto dovete seguirlo ugualmente, se per esempio nel fine settimana  a mio marito non gli tolgo il pigiama o i vestiti che usa per il dopolavoro lui li porterebbe un’altra settimana.

Se a voglia di cucinarvi lasciatelo fare, lo so, dopo dovete passare a pulire tutti i suoi schizzi che arriveranno fin sul soffitto ma voi fateglielo notare con discrezione, non denigratelo e non dominatelo, pian, piano osservandovi imparerà pure lui ad essere più pulito e soprattutto a non tirare fuori 50 pentole e 1000 mestoli per fare un po’ di sugo.

Ah!! vi chiamerà anche mille volte perché anche se le cose stanno davanti agli occhi, sempre al solito posto, lui non le vedrà mai, lo so penserete “ era meglio che me lo facevo da sola” , ma voi fate lo stesso un bel sorriso e aiutatelo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...