Sistemare i documenti in casa

Sistemare i documenti in  casaPurtroppo ancora in Italia, girano moltissimi documenti cartacei, spero che presto il nostro paese si adeguerà e riuscirà ad essere un po’ più moderno, nel frattempo oggi voglio parlarvi di come sistemare al meglio queste carte che ci invadono casa.

Innanzitutto bisogna comprare delle cartelline, preferibilmente di diversi colori, in modo da riconoscerle anche a vista d’occhio.

In caso che manchi l’etichetta, provvedere ad etichettare le cartelline scrivendo in modo visibile il loro contenuto, sia sul dorso, sia sulla parte frontale.

Consiglio di acquistarle con un dorso minimo di 6,5 cm, ma potete magari comprarne di più piccole se il contenuto che andate ad inserirci è di un volume misero, io personalmente prima le ho comprate piccole poi con il passare del tempo il volume è aumentato, di conseguenza ne ho dovuto riacquistarne molte.

Tenete sempre in casa 2-3 cartelline vuote pronte per essere utilizzate, possono sempre servire.

Ognuno a casa sua sa bene come è meglio suddividere le varie cartelline, io consiglio di farne:

una per le bollette;

una per le distinte della banca o posta;

una cartellina “salute” per sistemarci le analisi;

una per sistemarci tutto ciò che riguarda l’auto: vecchi bolli, attestati di rischio, vecchie assicurazioni, fatture tagliandi ecc…;

una per le buste paga e tutto ciò che riguarda comunicazioni inps e inail;

una o  più cartelline per sistemarci i libretti d’istruzioni, garanzie con scontrini opportunamente fotocopiati e spillati degli elettrodomestici;

una per le tasse;

Ogni volta che aprite la posta dopo il controllo, smistate i vari documenti, spillateli insieme se eventualmente sono più fogli e sistemateli nella cartellina specifica in modo da non farli andare in giro per casa per mesi e mesi.

I documenti cartacei tipo le distinte mandate dalla banca e i dettagli delle bollette possono essere eliminati chiedendo di poterle avere on-line, infatti alcune bollette che mi arrivano via e-mail li conservo in file dentro una cartella del computer e così evito di accumulare carta.

Ho l’addebito in banca per il pagamento delle bollette, ma se eventualmente mi arriva qualche bollettino cerco di pagarlo sempre prima della scadenza mettendolo subito in borsa, altrimenti potete mettere i bollettini in una parte della casa dove l’occhio vi cade spesso, magari dove mettete le chiavi della macchina, dentro ad un portalettere da parete o d’appoggio.

Una volta pagato il bollettino, spillatelo davanti al dettaglio bolletta e mettetelo dentro la sua specifica cartellina.

Al loro interno, le cartelline, se necessario possono ulteriormente essere suddivise con buste trasparenti a “L” per facilitarvi l’estrazione e l’inserimento dei documenti.

Per esempio la cartellina “bollette” è ulteriormente suddivisa a seconda del tipo di bolletta che mi arriva dai diversi fornitori; gas, acqua, energia elettrica ecc…

Etichettate anche le buste trasparenti.

Sistemate le cartelline in mancanza di una scrivania, in un cassetto del mobile del salone, quelle che tirate fuori raramente mettetele in fondo, io ho deciso invece di mettere le cartelline che tiro fuori una volta l’anno, per esempio quella dei 730, dentro un portadocumenti in soffitta.

Per la soffitta non mi andava di spendere i soldi inutilmente così ho ideato un portadocumenti fatto tagliando il fustino del detersivo in polvere per la lavatrice che ho poi ricoperto con una carta da regalo.portadocumenti

Se avete una scrivania o una libreria, invece di mettere le cartelline dentro ai cassetti potete metterle a vista dentro, appunto, dei portadocumenti, oltre ad essere molto pratici perché ogni volta non dovete stare ad aprire il cassetto, sono anche molto carini e si adattano perfettamente all’arredamento di casa, io li ho visti in legno, (saranno il mio prossimo acquisto) magari per non occupare tutto il piano della scrivania potete metterci sono le cartelline che utilizzate più frequentemente.

Ho sempre in casa una cartellina utilissima dove ci sono le fotocopie di documenti vari, per esempio dei documenti d’identità, patenti, codice fiscale e libretto auto, inoltre sempre in questa cartellina ho inserito delle buste bianche, francobolli, moduli di raccomandata e bollettini in bianco, così all’occorrenza non devo correre in posta.

Vale la pena avere anche una cartellina con tutti i documenti che riguardano la casa, tipo atti, planimetrie e nella stessa cartellina metteteci anche tutte le ricevute delle spese dell’eventuale ristrutturazione o migliorie.

Per i neosposi consiglio inoltre di avere una cartellina, con dentro tutte le ricevute delle spese del matrimonio.

 

Annunci

3 thoughts on “Sistemare i documenti in casa

  1. io butterei via tutto, casa è piena di carte, purtroppo non sono ordinata come te e così molte le perdo, molte le ritrovo dopo anni, tutto completamente spiegazzate e messe male
    Seguirò il tuo consiglio, voglio impegnarmi a risistemarle, vieni tu a darmi una mano? Ciao

    Mi piace

    • sì, vengo volentieri , considera che il mio ordine sui documenti è dettato anche dall’esperienza professionale, facendo l’impiegata e passando tutto il mio tempo dietro alle scartoffie è più facile districarsi. È il mio campo!!!

      Mi piace

  2. Pingback: Organizzare la soffitta | Doveri e Piaceri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...