Riordinare la scrivania

Cartelline scrivaniaNel mio vecchio post vi ho detto come è organizzata la mia scrivania, ma la scrivania va anche tenuta in ordine e secondo me necessita di una pulizia e di una sistemata più di una volta l’anno.

Innanzitutto si tira fuori tutto e si pulisce accuratamente ogni reparto: i cassetti vanno estratti e puliti dentro e fuori, stando attenti a rimuovere eventuali residui dagli angoli.

Almeno una volta l’anno c’è da riordinare e riorganizzare le cartelline con dentro i documenti quindi:

  1. Cestinate le carte che non vi servono più, come le fotocopie dei documenti d’identità ormai scaduti, buttate via scontrini e le istruzioni degli elettrodomestici che non avete più in casa;
  2. Spillate insieme tutti gli estratti conto banca dei 4 trimestri dell’anno passato;
  3. Sistemate  e smistate nelle cartelline i documenti che ancora vanno in giro per casa;
  4. Notate sei ci sono da ricomprare nuove cartelline e  se qualche documento necessita di un ulteriore suddivisione in un’ altra cartellina da etichettare.

Per la tenuta dei documenti consiglio:

  • 2 anni per gli scontrini validi per garanzie, ma se avete fatto l’allungamento per tutta la durata della garanzia;
  • 3 anni per il bollo auto;
  • 5 anni per gli scontrini ai fini fiscali;
  • 5 anni per la dichiarazione dei redditi 730;
  •  5 anni per le bollette (ma io non voglio problemi e per non rischiare di dovere corrispondere nuovamente importi già versati li conservo anche per 10 anni);
  • 5 anni per le tasse esempio: IMU /TARI / TASI ( ma per me anche questa conservazione sarà più lunga)
  • 10 anni per i documenti della banca ( tanto se fallisce non servono a niente);
  • 10 anni per il canone rai:
  • Buste paga, corrispondenza inps e inail vanno conservati a vita per evitare seccature, anche se so, che quando arrivo io, mi si chiude la “finestra in faccia” e dovrò lavorare fino a morte certa.

Dai documenti passiamo alla sistemazione della cancelleria: cestiniamo le penne che non scrivono, buttiamo la colla e il correttore ormai secchi, riuniamo i ferma carta sparsi dentro una scatolina,  rifacciamo le punte alle matite, puliamo il temperamatite e buttiamo gli evidenziatori scarichi.

Notiamo se siamo sprovvisti di qualche oggetto di cancelleria, se sono terminate le buste bianche da posta sempre utili, quelle per i regali delle ricorrenze, o le raccomandate e i bollettini in bianco che possono sempre servire.

Annotiamo ciò che manca e riforniamo la nostra scrivania ormai in ordine.

Un consiglio. se abbiamo qualche pratica in sospeso cerchiamo di chiuderla prima possibile, archiviare la cartellina, significa eliminare anche il problema.

 

 

 

Annunci

2 thoughts on “Riordinare la scrivania

  1. Avercela ancora, una scrivania… da quando lo studio è diventato la camera del figlio ci si arrangia come si può.
    E infatti ogni tanto si perde qualche pezzo 😦
    Ps amici commercialisti mi consigliano di tenere tutti i documenti per almeno cinque anni. Non si sa mai…

    Mi piace

    • È meglio sempre tenerli questi benedetti documenti ,speriamo che prima o poi non ci saranno più cartacei… almeno casa risulterà meno invasa da scartoffie e non avremo più bisogno di perdere tempo a sistemarli e soprattutto a trovare un posto dove collocarli.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...